fbpx Giuseppe Iannone - MioDottore.it

Affamati di dopamina

Affamati di dopamina. La dopamina è la sostanza messaggera più importante del sistema di ricompensa nel cervello. Viene rilasciata quando, ad esempio, raggiungiamo un obiettivo o quando il desiderio di qualcosa ci motiva ad agire.

Uno studio rivela che la dopamina svolge anche un ruolo anche nel controllo del comportamento alimentare. I ricercatori Tittgemeyer e Backes, del Max Planck Institute for Metabolism Research di Colonia, hanno scoperto che quando desideriamo un cibo in particolare il cervello rilascia più dopamina se alla fine consumiamo quel cibo.

Fatichi a gestire il tuo rapporto con il cibo? Forse potresti soffrire di un disturbo alimentare. Contattaci oggi per una consulenza.

Il tratto gastrointestinale è in costante contatto con il cervello e utilizza stimoli di ricompensa per controllare il nostro desiderio di cibo.

Fame, cibo e dopamina. Qual è il legame?

In questo studio i ricercatori offrivano un milkshake ai volontari. Successivamente misuravano il rilascio di dopamina nel cervello. Già dopo il primo assaggio del milkshake il cervello rilasciava una scarica iniziale di dopamina. Non appena la bevanda raggiungeva lo stomaco, poi,seguiva una seconda scarica di dopamina, ma di minore intensità.

Esisterebbe un collegamento tra desiderio soggettivo per il cibo e rilascio di dopamina.

Il cervello dei partecipanti che trovavano particolarmente desiderabile il milkshake rilasciava più dopamina quando assaggiavano la bevanda rispetto a chi non trovava particolarmente appetibile la bevanda dolce.

Non appena il milkshake raggiungeva lo stomaco, tuttavia, il rilascio di dopamina diminuiva.

“I risultati di questo studio suggeriscono che le nostre voglie per il cibo sono strettamente correlate alla dopamina. Inoltre, mangiare ad oltranza potrebbe essere legato proprio al ridotto o addirittura assente rilascio di dopamina“, ha concluso Backes. In pratica alcuni individui sembrerebbero affamati di dopamina.

Fatichi a gestire il tuo rapporto con il cibo? Forse potresti soffrire di un disturbo alimentare. Contattaci oggi per una consulenza.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Leggi la cookie policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi